Marcatura computerizzata

Depliant illustrativo

La marcatura a micropercussione o marcatura a punti, è utilizzata per la marcatura di caratteri alfanumerici, codici 2D DataMatrix e loghi, avviene tramite la percussione di un punzone su una superficie, generando una serie di punti con dimensioni e distanze regolari tra loro.

I nostri sistemi Marktronic oltre ad essere famosi nel settore aerospaziale per l’alta qualità dei marchi, è apprezzato anche da diversi clienti per l’affidabilità delle unità e per la loro robustezza.
La marcatura può raggiungere 1,5 mm di profondità su superficie piane in acciaio dolce (con la versione “D”, pneumatica)

Micropercussione

Villa S.r.l. distribuisce diverse macchine con tecnologie di marcatura permanente; la più vasta gamma di prodotti di marcatura disponibile sul mercato.

Gli esperti di marcatura progettano anche soluzioni personalizzate di marcatura.

I nostri sistemi sono apprezzati per la robustezza e l’affidabilità e anche conosciuti nell’industria aerospaziale per l’elevata qualità dei marchi.

JetStamp 791
Scheda Tecnica

Macchine portatili

LD-2
Leggera ed ergonomica, con bassi costi di esercizio e nessun materiale di consumo, l’unità portatile LD-2 risulta particolarmente utile per la marcatura di pezzi molto grandi, inamovibili, perché può essere trasportata ed appoggiata direttamente sul pezzo da marcare.
Dotata di una maschera regolabile e trasparente che garantisce un’ottima visione della marcatura che sta per essere effettuata. L’area di marcatura è di 25 x 50 mm ed è sufficiente per la maggior parte delle esigenze. Esistono tuttavia modelli con aree di marcatura maggiori. La posizione del marchio può essere controllata prima di effettuare la marcatura vera e propria.
La forza di marcatura si può regolare e consente di marcare materiali con durezza fino a 62 HRC (800Hv).
Offre i vantaggi e la flessibilità della tecnologia di marcatura a micropercussione uniti ai benefici di un’unità mobile semplice da usare.

I parametri della marcatura vengono trasferiti alla LD-2 tramite unità di controllo.
Essendo separata dalla testa della marcatura, l’unità di controllo con tastiera integrata ed ampio schermo LCD, non risente delle vibrazioni derivanti dal processo di marcatura.
Il software ha un menù dall’utilizzo semplice e veloce ed offre molteplici funzioni come anteprima della marcatura, marcatura di loghi, numeri seriali, data, ora, marcatura ad arco e protezione con password.
Si connette al PC mediante porta seriale RS232 e porta digitale I/O.

  • Area di marcatura: 50×25 mm;
  • Formati di marcatura: 5×7 punti, 7×9 punti, Varidot (linea continua), Loghi HPGL, BMP
  • Velocità di marcatura: variabile, dipendente dall’applicazione
  • Memoria controller: 1350 programmi
  • Connettività: Digitale I/O (8 In e 6 Out) e RS232 (2 ingressi). Opzione Ethernet TCP/IP
  • Unità di controllo: tastiera QWERTY, porta PS2 per tastiera esterna
  • Comando START/STOP a distanza
  • Peso: Controller 10 Kg – Testa di marcatura 2,3 Kg
Scheda Tecnica

Macchine da banco

MARKMATE LCD
E’ un’unità a micropercussione da banco, completamente programmabile, dal semplice utilizzo e dal costo estremamente competitivo. Progettata per garantire massima affidabilità e flessibilità, offre marcatura di precisione unita ad una qualità costruttiva eccellente. Per questi motivi tale sistema si colloca tra le migliiori tecnologie disponibili sul mercato.
L’unità si compone di tre parti: la testa marcatrice, la base a colonna e l’unità di controllo.
La testa marcatrice può spostarsi 100mm nell’asse X e 75mm nell’asse Y in modo estremamente preciso per mezzo di motori passo passo. La forza di marcatura può variare tra 9 livelli differenti a seconda della durezza del materiale da marcare.
La base a colonna è studiata per facilitare la regolazione dell’asse Z in modo manuale a seconda delle diverse altezze dei pezzi da marcare.
L’unità di controllo è separata dalla testa di marcatura ed è in questo modo al riparo da vibrazioni. E’ in grado gestire diversi tipi di carattere e di memorizzare fino a 600 differenti programmi di lavoro.
Il software ha un menù dall’utilizzo semplice e veloce ed offre molteplici funzioni come anteprima della marcatura, marcatura di loghi, numeri seriali, data, ora, marcatura ad arco e protezione con password.

Le possibili applicazioni sono molteplici, tra le principali menzioniamo: identificazione e tracciabilità componenti, marcatura di targhette con numeri seriali, loghi, data, ora e testi, marcatura di sicurezza e di certificazione, numerazione delle parti, ecc…

Disponibile anche un versione USB. L’unità di controllo in questo caso viene sostituita da un PC dotato di software specifico di interfaccia con la macchina.

  • Area di marcatura: 100×75 mm
  • Dimensioni caratteri standard: da 0,18mm a 99,9mm con incrementi di 0,18mm
  • Formati di marcatura: 5×7 punti, 7×9 punti, Varidot (linea continua), Loghi HPGL, BMP
  • Velocità di marcatura: variabile, dipendente dall’applicazione
  • Memoria controller: fino a 600 programmi
  • Connettività: Digitale I/O (8 In e 6 Out) e RS232 (2 ingressi).
  • Peso: Unità di marcatura: 13 Kg – Controller: 7 Kg
macint
Scheda Tecnica

Macchine da integrazione

MARKTRONIC SERIE 3000
Sono unità di marcatura compatte, completamente programmabili e progettate specialmente per essere integrate in applicazioni speciali o linee di produzione anche in spazi ridotti. La testa di marcatura è protetta efficacemente da una scocca resistente che consente l’installazione anche in ambienti di lavoro estremi.
L’area di marcatura è di 50×25 mm, ma sono disponibili altre unità compatte con aree maggiori.
La forza di marcatura è programmabile per vari materiali di durezza fino a 62 HRc (800Hv).
L’unità di controllo, resistente, con tastiera a membrana e largo schermo LCD integrato, è separata dalla testa marcatrice risultando così al riparo dalle vibrazioni generate dal processo di marcatura.
Il software ha un menù dall’utilizzo semplice e veloce ed offre molteplici funzioni come anteprima della marcatura, marcatura di loghi, numeri seriali, data, ora, marcatura ad arco e protezione con password.

  • Area di marcatura: 50×25 mm
  • Dimensioni caratteri standard: da 0,15mm a 24,9mm con incrementi di 0,15mm
  • Formati di marcatura: 5×7 punti, 7×9 punti, Varidot (linea continua), Loghi HPGL, BMP
  • Velocità di marcatura: variabile, dipendente dall’applicazione
  • Memoria controller: fino a 1350 programmi
  • Connettività: Digitale I/O (8 In e 6 Out) e RS232 (2 ingressi).
  • Comando a distanza START/STOP
  • Peso: Unità di marcatura: 2,3 Kg – Controller: 10 Kg
  • Dimensioni unità: 133x86x238 mm

Marcatura elettrolitica

marcelettro

La marcatura elettrolitica ben si adatta a quasi tutti i materiali buoni conduttori di elettricità. Principalmente si usa per marcare su acciaio inox, acciaio, alluminio e metalli duri.

L’unità di marcatura elettrolitica garantisce una elevata qualità di marcatura indipendentemente dalla durezza delle superfici da marcare.

Il processo di marcatura avviene mediante il passaggio di una carica elettrica a bassa tensione e a bassa intensità da un elettrodo, in genere un blocco di grafite dotato di un tampone assorbente (polo positivo), al pezzo da marcare (polo negativo). Il passaggio della carica elettrica deve avvenire attraverso l’incisione su una matrice semiporosa, resa conduttiva da un apposito liquido elettrolitico.

L’azione elettrochimica fa sì che sulla superficie del pezzo venga marcato il disegno riprodotto sulla matrice.
Il sistema funziona sia con corrente continua (DC) sia con corrente alternata (AC).

Con corrente continua si ottiene una marcatura chiara, è inoltre possibile marcare materiali non ferrosi (ottone, rame, stagno, argento, alluminio, ecc.). Con corrente alternata è invece possibile ottenere una marcatura scura su materiali ferrosi (acciaio, ferro, acciai da utensili, ecc.).

Questa modalità di marcatura è adatta nei casi in cui le superfici dei materiali non devono essere deformate, ad esempio per la marcatura di superfici in stretta tolleranza. Compatibilità con la tecnologia Datamatrix.
I liquidi elettrolitici non sono nocivi, e quindi sono sicuri da utilizzare quotidianamente.